Tutti gli articoli di admin

Intervista Dott. C. Perrino – Esperto Spalla Dolorosa e Allineamento Frizionato

Sabato 14 aprile 2018, presso la sede di Fisotecnik Padova si è tenuto il Corso di aggiornamento sulla SPALLA DOLOROSA trattata con ALLINEAMENTO FRIZIONATO, a presentare il Corso il Dott. Claudio Perrino, ESTERTO ed INVENTORE del TRATTAMENTO.
Eccovi, in esclusiva, l’intervista al Dott. Claudio Perrino che ci parlerà dei benefici di tale Trattamento.

 

Synergy Viss & Riatletizzazione

Synergy Viss, un dispositivo nato da ricerche in neurofisiologia sull’uso delle vibrazioni. Agisce sul riequilibrio neuromuscolare attivando uno scambio di informazioni con il Sistema Nervoso Centrale grazie alla vibrazione focale per mezzo di onde meccano-sonore di adeguata forma, frequenza ed intensità.
Synergy Viss è versatile, facile da usare e possibile trattare contemporaneamente sino a 14 distretti muscolari bilaterali e 28 punti di trasduzione nel migliore comfort del paziente al quale non è richiesta alcuna partecipazione attiva durante la terapia. Gli effetti compaiono rapidamente dalla seconda-terza seduta consecutiva, e perdurano nel tempo, anche oltre sei mesi. Nell’atleta, per il mantenimento della massima performance, è consigliata una seduta al mese. Consente di ottenere in tempi brevissimi una straordinaria risposta del corpo, migliorando notevolmente le prestazioni.

La vibrazione meccanosonora di Synergy Viss procura:

– Riduzione del dolore
– Aumento della forza esplosiva e della performance atletica
– Incremento della resistenza alla fatica
– Miglioramento della coordinazione e riequilibrio posturale
– Rimodulazione e ottimizzazione del tono-trofismo muscolareto
– Riatletizzazione

Human Tecar Hcr

HUMAN TECAR HCR, uno strumento all’avanguardia che accelera la capacità di recupero del tuo corpo dopo un trauma, uno sforzo fisico, un intervento chirurgico. Recupero più veloce, diminuzione del numero delle sedute di fisioterapia, consolidamento dei risultati. Questo è quanto siamo in grado di ottenere con Human Tecar#

Dott.ssa Anna Marchetti – Biologa nutrizionista

Dott.ssa Anna Marchetti                                                                                                                                Biologa Nutrizionista                                                                                                                                          Esperta di Alimentazione Energetica secondo la Medicina Tradizionale Cinese

Dott. Davide Pernice e Fisiotecnik Center di Este (Pd)

Nel 1999 si laurea in Medicina e Chirurgia presso L’università degli Studi di Catania. Nel 2005 si specializza in Ortopedia e Traumatologia presso l’Università degli Studi di Padova.
Cura le principali patologie ortopediche: colpo di frusta, fratture ossee, lesioni muscolari e legamentose, degenerazioni meniscali.
Specializzato in chirurgia protesica e artroscopia di anca e ginocchio, in seguito a fratture e osteoartrosi.

Pancia gonfia vs Pancia piatta

Obiettivo: pancia piatta!!

PER COMBATTERE LA PANCIA GONFIA È NECESSARIO GODERE DI UNA BUONA REGOLARITÀ INTESTINALE. La regolazione ristabilisce un transito ottimale, elimina le tossine, evita all’organismo di immagazzinarne altre e permette di perdere volume.
Un tratto digerente in buono stato assimila, elimina, corregge tutti gli scarti.
Il metodo induce una vera e propria depurazione del tratto digerente. Vengono utilizzate tecniche manuali su 5 punti dell’addome, per ripulire il tratto digerente, favorire il distacco del deposito di tossine e detriti, migliorare il transito e rilassare così il tubo digerente.

Il metodo Adamski, utilizzato da Fisiotecnik® Center, favorisce il transito intestinale combattendo pancia gonfia, accumulo di liquidi, pelle impura e peso in eccesso.

 

 

 

Manipolazione viscerale – Regolazione del tratto digerente

Per vivere più a lungo e in forma, occorre avere un apparato digerente pulito.                        Vari studi hanno dimostrato che la pancia è il nostro secondo cervello dove si trovano le difese immunitarie. Di conseguenza è importante non “intasare” gli organi digestivi: questa regola rappresenta, il cardine fondamentale su cui si   ergono i principi fondamentali del metodo.  Questo metodo è la guida perfetta alla longevità, migliora la salute, la forma fisica e favorisce il benessere psicofisico.

Il transito è un percorso verticale, che parte dalla bocca al retto e permette agli alimenti di scendere attraverso gli 8-10 metri del tratto digerente.  Il cibo passa attraverso diversi organi incaricati alla trasformazione, dissoluzione, assimilazione ed eliminazione di scarti, tossine e grassi nocivi. Quando il transito non funziona, le materie assorbite si accumulano lungo il condotto, lo incrostano, ostruiscono i fori e impediscono sia l’assimilazione che l’eliminazione. Quando l’assimilazione non avviene in modo corretto, tutti gli elementi cheImmagine1 dovrebbero passare nel sangue attraverso i fori, rimangono nel tratto, lo ingombrano e        finiscono per ingorgarlo, impedendone il transito. Una cattiva digestione, cioè un problema di transito, provoca degli effetti negativi in tutto il corpo.  Un tratto digerente intasato può provocare disturbi del sonno, irritabilità, ansia,  emicranie, spossatezza, problemi circolatori, infezioni urinarie, edemi agli arti inferiori, varici, cellulite, estremità fredde, …

Il metodo induce una vera e propria  depurazione del tratto digerente.  Vengono utilizzate tecniche manuali su 5 punti dell’addome, per ripulire il tratto digerente, favorire il distacco del deposito di tossine e detriti, migliorare il transito e                      rilassare così il tubo digerente. Il metodo attraversa 4 fasi, nei quali vengono  20171017_160346coinvolti, a cascata, diversi organi e prevede 6 trattamenti nel corso di 3 mesi. Durante queste fasi si può assistere a concrete trasformazioni (scomparsa del gonfiore, dimagrimento, ringiovanimento, …).   

Il metodo trova applicazione in caso di:

  • Costipazione, diarrea, emorroidi, ernia iatale, acidità, rigurgiti, ulcere, colite
  • Variazioni di volume e di peso
  • Colica renale, cistite, infezioni urinarie
  • Cattiva circolazione (gambe pesanti, dolorose, cellulite, vene varicose, formicolii, estremità fredde)
  • Lombalgie, torcicollo, sciatica, problemi alla schiena (per il fatto che tutto il tratto digestivo è connesso alla colonna vertebrale e che le sue  interruzioni creano delle tensioni sulle diverse vertebre della colonna)
  • Asma, allergie…
  • Dermatiti (herpes, psoriasi, eczema)
  • Aumento della fatica generale (fisica e psichica)
  • Cattiva composizione sanguigna

 

                                

 

 

 

Riabilitazione del pavimento pelvico

Il metodo Fisiotecnik® propone protocolli innovativi di riabilitazione e riequilibrio del pavimento pelvico in ambito urologico, andrologico e ginecologico.

La Fisioscissione®

1La Fisioscissione® è una Tecnica manuale per il trattamento delle fisiopatologie miofasciali messa a punto dai Dr Giovanni e Daniele Raimondi. Il trattamento risulta essere indolore per il paziente, più preciso ed ergonomico per l’operatore, contro l’usura delle proprie mani.

I Fisioscissor® sono strumenti certificati realizzati con materiale inox medicale dotati di una doppia testa operativa. Gli strumenti tecnici che utilizza Fisioscissione® (i Fisioscissor®) presentano una forma completamente diversa dagli altri.

I Fisioscissor sono 5 e ognuno di loro presenta due teste operative.

Quest’ultime sono state studiate appositamente per lavorare i diversi distretti anatomici 2(reperi ossei, docce, recessi), setti intermuscolari e inserzioni miofasciali in maniera INDOLORE.
La variabilità delle teste operative consente al Fisioterapista di scegliere il Fisioscissor più adatto al distretto anatomico e allo stato patologico del tessuto.

In base alle condizioni tessutali e alla fase di dolore corrente (acuta, subacuta, cronica), il Fisioterapista può decidere se eseguire delle tecniche superficiali o profonde DRENANTI o al contrario ricercare attraverso “tocchi” mirati una infiammazione controllata del tessuto senza inviare input recettoriali esagerati.
3La duttilità dei mezzi tecnici consente inoltre di avere una PRESA D’APPOGGIO PIU’ CONSISTENTE nei confronti del livello tessutale fasciale o dello strato connettivale desiderato eseguendo delle presso-frizioni del tessuto.

La particolareggiata forma delle teste operative consente in aggiunta di
eseguire una MOBILIZZAZIONE SEGMENTARIA VERTEBRALE della colonna.

Con i Fisioscissor® è possibile eseguire delle manovre che facilitano la struttura trattata a ricevere risposta di equilibrio per il recupero della funzione.

Ogni ausilio ha delle caratteristiche ottimizzate ad erogare più funzioni, ciò permette di operare sui tessuti interessati da poca mobilità permettendo di raggiungere e lavorare con estrema precisione le zone di ancoraggio della fascia, i diversi livelli di profondità del tessuto, gli incavi e le docce.

4Fisioscissor® permette così di trattare in maniera indolore particolarità anatomiche difficilmente raggiungibili dalle dita del terapista, aumentando la precisione del gesto terapeutico che si esplica in una manualità atta ad alleggerire i tessuti connettivo-miofasciali migliorandone la mobilità intrinseca, l’aspetto circolatorio e linfatico.

L’utilizzo è esteso a tutti i distretti del corpo.

A livello della colonna vertebrale risulta possibile lavorare sulla proiezione dei muscoli erettori del rachide allo scopo di rilanciare le forze di scomposizione antigravitazionali, ripristinando la mobilità dell’unità funzionale vertebrale.
Attraverso modalità tecniche ricercate ci si prefigge di ridurre le compressioni a livello delle faccette articolari interapofisarie ottenendo un bilanciamento delle pressioni discali ed un ripristino della “molla vertebrale”.

Tutte le foto sono in uso da FISIOSCISSIONE®

Per approfondimenti si veda www.fisioscissione.com

È possibile prenotare trattamenti di Fisioscissione® presso il centro Fisiotecnik®, in via Tono 12 ad Este 8PD) previo appuntamento allo 0429 603733